GRANDE IDEA: PORTATE L’AGLIO!

Dai ai piatti più semplici quel qualcosa in più, utilizzando un ingrediente indispensabile e presente nella maggior parte delle cucine. Stiamo parlando dell’aglio, una delle piante coltivate più antiche, utilizzato anche in medicina per migliaia di anni. Inoltre, anche il tubero piccolo ha un sapore delizioso, giusto?

AGLIO

E’ famoso per il suo gusto e famigerato per il suo odore. Un ingrediente che viene utilizzato spesso in cucina. E’ difficile immaginare alcuni piatti, senza questo ingrediente. Chi non ama tzatziki, aioli e pane all’aglio? La bella pianta condisce semplicemente tutto ed a quanto pare è utile per marinare la carne, il pesce, i frutti di mare o verdure. Indispensabile anche per condire zuppe, sformati e gratin, tutti piatti che diventano ancora più gustosi,  con la giusta dose di aglio.

FAMOSO – FAMIGERATO

Come è noto, difficilmente puoi godertelo senza che tutti nelle immediate vicinanze ne siano coinvolti, visto che ha un odore molto forte. I composti organici dello zolfo, come l’ allicina hanno un effetto molto positivo sulla nostra salute, ma sono molto negativi in ​​termini di effetti olfattivi.

Alcuni dei piatti più famosi che prevedono l’utilizzo dell’aglio sono:

  • Zuppa d’aglio
  • Salsa aioli
  • Tzatziki

In alcuni di essi, il nostro grande tubero viene lavorato punta per punta.

La pianta, proveniva dalle zone steppiche dell’Asia centrale e meridionale oltre il Mediterraneo verso l’Europa. La variante selvatica è considerata estinta.

VECCHIO E BUONO

Già nell’antichità cibo e medicine a base di aglio erano sulla bocca di tutti. Gli schiavi egiziani, ad esempio, li usavano come tonico ed anche per scacciare i pidocchi ed i parassiti intestinali. Ai lavoratori delle piramidi veniva data una razione giornaliera. A tal riguardo si dice che fossero in sciopero quando fu tagliata …

Ma anche romani e greci facevano affidamento su questo tipo di ingredienti, e il Talmud raccomandava un utilizzo costante. Perché? Si dice che l’aglio sazi il corpo, dia lucidità alla mente e persino aumenti la virilità! È anche attribuito all’espulsione dei parassiti intestinali.

L’antico dottore Pedanios Dioscuride, parlava già nel I secolo nella sua opera “De materia medica”, tutti i possibili modi di utilizzo dell’aglio nella medicina. Questi suggerimenti furono presi a cuore nel Medioevo e usati per curare ferite da morso di cani o serpenti, perdita di capelli, mal di denti, eruzioni cutanee, disturbi polmonari o disturbi mestruali. A causa del suo effetto disintossicante, l’aglio veniva persino usato contro la peste nel tardo medioevo. Nicholas Culpeper lo consigliava secondo la dottrina dei quattro succhi. A causa del suo “tremendo odore”, l’aglio si dice debba essere consumato “solo con estrema moderazione”.

Noi, dobbiamo oggi il consumo e la produzione dell’aglio agli antichi romani. Le piante, sono state poi coltivate ​​e diffuse su tutta la linea attraverso i monasteri. Alla fine dell’VIII secolo, fu proprio Carlo Magno a raccomandare di coltivare l’aglio come pianta utile. In ultimo,  ma non perché meno importante, si dice che in molte regioni, come l’Asia, questo ingrediente abbia un effetto afrodisiaco.

INFINITE POSSIBILITÀ

Abbiamo messo insieme per voi una varietà di ricette, dedicate ai tanti usi possibili della pianta pregiata. Dai classici come i gamberi all’aglio o il pollo, ricette molto apprezzati. Si può accostare un purè di patate, verdure o insalate.

MOLTI NOMI – UNA SPECIALITÀ

La parola tedesca “Knoblauch” deriva dalla parola dell’alto tedesco antico “klioban”, che significa qualcosa come “dividere”. Nel Medioevo, il nome Chlobilou o Chlofalauh era comune, in riferimento all’aspetto diviso delle dita dei piedi. Colloquialmente, i termini Knobi, Chnobli, Knofi, Knowwlich o Knofl sono comuni nei paesi di lingua tedesca.

SUPERSTIZIONE

Per proteggersi dalle malattie contagiose, la popolare pianta è stata indossata per secoli anche come talismano. L’aglio era considerato un repellente contro demoni, fantasmi e vampiri e svolgeva un ruolo importante come protezione contro gli esagoni e protezione dai danni contro il malocchio.

Nell’Asia centrale, questo ingrediente viene tanto utilizzato ed è considerato indispensabile, soprattutto nelle cucine dei paesi del Mediterraneo e dell’Asia.

LE MIGLIORI RICETTE CON L’AGLIO

Chi ama l’aroma dell’aglio, di solito non ne ha mai abbastanza ed è sempre alla ricerca di tante nuove ricette. Gli amanti puntano su nuove creazioni come:

  • Salsa all’aglio e basilico
  • Moussaka con tzaziki
  • Salsa di aglio e zenzero
  • Uova in salsa all’aglio con pasta di paprika piccante
  • Foglie di spinaci con limone e aglio
  • Olive alle erbe in salamoia con aglio (con erbe selvatiche )
  • Pollo al curry con carote e aglio
  • Oppure semplici spaghetti Alio Olio

La popolare specie vegetale del genere porro è chiamata Allium Sativum in latino. La pianta aromatica e medicinale è stata votata pianta medicinale dell’anno in Germania nel 1989.

Già conosciuto nell’antichità come alimento e medicinale per persone di ogni estrazione sociale ed età, lo dobbiamo ai cari antichi romani per la sua diffusione. Questo mostra anche il fatto che è stato da sempre risaputo che fosse buono! In alcune zone dell’Austria il bulbo con le tante dita è chiamato “vaniglia dei poveri” – l ‘“ arrosto alla vaniglia ”, conosciuto ben oltre i confini , non è fatto con la vaniglia ma con l’aglio.

Forse l’unico aspetto negativo, l’odore, ne vale la pena. Il godimento di solito non solo porta al caratteristico odore di alito, altri vapori ovviamente non sono per tutti.

Sì, alcune persone trovano il profumo estremamente sgradevole. Cosa fare? Per la maggior parte di loro, fare a meno non è un’opzione.

ALITO FRESCO NONOSTANTE LA DIPENDENZA DALL’AGLIO? SI, PUOI!

Ci sono altre opzioni! Ad esempio, uno studio della Ohio State University ha dimostrato che il latte è la migliore cura per l’odore. Neutralizza circa la metà dei composti solforati presenti nell’alito. Un altro rimedio provato e testato per l’evaporazione è la clorofilla. Questo può essere neutralizzato, tra le altre cose dal prezzemolo .

Inoltre, gli addetti ai lavori puntano sullo zenzero, soprattutto in Asia. Tuttavia, l’odore di aglio difficilmente può essere completamente neutralizzato, anche perché molte sostanze odorose vengono emesse anche attraverso la pelle.

PRELIBATEZZE IPOCALORICHE

Di per sé, questo componente essenziale di molte specialità ha pochissime calorie. Con valori nutrizionali di 6 grammi di proteine, 23 grammi di carboidrati e solo 0,1 grammi di grassi per 100 grammi, non c’è assolutamente nulla che ti impedisca di mangiarlo correttamente.

In gran parte del mondo, l’aglio può essere trovato sia come spezia che come verdura fresca o sottaceto in salamoia o olio. Ha un posto molto speciale nella cucina dell’intera regione mediterranea, del Medio Oriente e di gran parte dell’Asia.

Che si tratti di spaghetti italiani aglio e olio, gamberi spagnoli al ajillo, pane all’aglio, salse condimenti unici o salse come aioli e tzatziki, questi sono tutti a base di aglio.

TRUCCHI ALL’AGLIO

Come utilizzarlo? Bene, in breve, puoi sbucciarlo, pressarlo , sbollentarlo o metterlo in salamoia, ad esempio, fai tu stesso l’olio all’aglio.

In alcuni casi l’attenzione si concentra sull’aglio stesso, ma generalmente si ritiene che ne esalti il ​​sapore. In dosi minori si può quindi trovare anche sulle ricette consolidate di arrosti, brasati, pesce o piatti in umido.

È importante che non diventi troppo marrone quando è scottato, perché poi può avere un sapore amaro.
A seconda della tua maestria, puoi usare uno spremiaglio o tagliare finemente gli spicchi con un buon coltello da chef. Fondamentalmente, si consiglia di schiacciarlo in modo da poter beneficiare in modo ottimale dei principi attivi. Suggerimento: basta cuocere brevemente e poi lasciarlo in infusione!

WOW, L’AGLIO PUÒ FARE QUALCOSA!

Il medico è contento: secondo diversi studi, gli ingredienti abbassano i livelli di lipidi nel sangue e quindi hanno un comprovato effetto preventivo contro le alterazioni arteriosclerotiche nei vasi sanguigni! Potrebbe funzionare. I livelli di colesterolo complessivi possono anche essere alimentati significativamente bassi, consumando regolarmente una giusta quantità di aglio.

Quindi: una canzone di lode per questo cibo!

Noi pensiamo che non importa cosa cucini, perchè tutto migliora con una buona porzione di questo ingrediente speciale. Niente più salsa di pomodoro insipida, salsa noiosa o focaccia insipida.

Dopo il sale, l’aglio è il componente speziato più importante in gran parte del mondo. Certo, alcuni contemporanei non amano o tollerano questo ingrediente o non vogliono accettarne gli effetti collaterali. Ma il numero di fan supera di gran lunga quello dei critici, no?

INFORMAZIONI UTILI SULL’AGLIO: PICCOLO MANUALE DI ISTRUZIONI

Partiamo con una semplice domanda, come si ottiene un buon aglio? Qual è il modo migliore per cucinare con l’aglio? Sembra essere una domanda molto individuale, a cui ognuno ha la propria risposta.

QUINDI COME LO PREPARI?

Gli spicchi d’aglio vogliono prima essere accuratamente pelati e schiacciati. Gli intenditori pongono maggiore attenzione sulla lama del coltello piatto. Quindi tritare finemente o schiacciate nella pressa. Chi ama avere qualcosa da masticare può aggiungere pezzi fini alla purea. Chef professionisti consigliano di rimuovere “l’anima verde” dell’aglio quando germoglia. Questo evita sostanze amare nel pasto finito.

Un consiglio caldo per momenti di piacere unici sono, ad esempio, l’aglio arrosto o la varietà in salamoia. Puoi ottenere qualcosa da quest’ultimo, anche nel tempo. Molti amanti dell’aglio hanno sempre dell’olio all’aglio in magazzino. Non si sa mai…

QUAL È IL MODO MIGLIORE PER CONSERVARE L’AGLIO?

Conservato in luogo fresco e asciutto, si conserva fino a dodici mesi. Sfortunatamente, questo significa anche che le trecce all’aglio, spesso piuttosto decorative, non dovrebbero essere appese in cucina. È un peccato, perché anche questa simpatica tradizione ha un bell’aspetto. Ma va detto che oggi non è più necessario avere in magazzino grandi quantità di aglio. Dopo tutto, il commercio offre tutto l’anno il miglior aglio fresco importato.

Non a caso il porro “spezzato” è il rappresentante più diffuso di tutte le bulbose. Sì, a volte sembra che sviluppi un rapporto di amore-odio: lo ami o lo eviti. Anche se il cibo delizioso ha dimostrato di essere infinitamente sano, l’aglio ha una certa reputazione. Ciò è dovuto anche al fatto che la maggior parte di coloro che amano consumare l’aglio non riescono a sentire il forte odore in se stessi ma lo percepiscono negli altri. Bisogna mangiarne soltanto in quantità limitata e costante ed in questo caso si ha una probabilità molto inferiore di sviluppare malattie cardiovascolari o infarto.

Tra l’altro, questa è una buona notizia per il livello di colesterolo e la pressione sanguigna. L’aglio agisce anche in questo senso. Non parliamo soltanto dell’aglio in se, ma anche dell’olio essenziale di aglio, che pare contenga il grande ingrediente attivo alliina, che previene la formazione di grumi nel sangue e pulisce anche le arterie. In tal modo, penetra nei vasi dei capelli più fini.

AGLIO: SÌ, LO VOGLIO

In generale, i pochi argomenti negativi contrastano con tutta una serie di argomenti positivi. Questo significa che non dobbiamo fare a meno dell’aglio, ma piuttosto che eccedere, possiamo consumarne una giusta quantità quotidianamente. È meglio gustarlo in compagnia di persone che la pensano allo stesso modo, quindi l’odore di solito non disturba molto.

Come eliminare la puzza d’aglio dalle mani o altre parti del corpo

Poche precauzioni non fanno mai male. Le mani che hanno preso l’odore possono essere strofinate con il limone per neutralizzarlo. Gli esperti consigliano di masticare chicchi di caffè, prezzemolo fresco o cerfoglio per uso interno e dunque per eliminare la puzza dell’aglio dalla bocca. O se preferisci i chiodi di garofano, la ruta, il latte o il vino rosso.

Anche mangiare una mela grattugiata con qualche cucchiaio di miele dovrebbe aiutare. I cinesi, che amano molto l’aglio, consigliano di masticare dei semi di cardamomo. Non puoi mai sbagliare, se prima di ogni cosa opti per lavare i denti, sciacquandoti la bocca e usando gomme da masticare alla menta …

Apri Chat
👋 serve una mano?
Salve 👋 Se hai bisogno di un consulente AMC o ricevere assistenza chiedimi pure!